italiano italiano english english
titolo: la montagna per tutti
Attrezzatura || Arrampicate || Boulder ||

Ricerca nel sito:


 

PARLIAMO DI:
ROCCIA:

- Boulder -






SETTORI BOULDER:
Sant'Anna di Vinadio

notizie a cura di
Alfonso Carbone e
Federico Sibona


ACCESSO:
Massi Boulderdoc e “Nuova Area”
risalire la valle Stura fino al bivio per il colle della Lombarda; da qui in direzione del santuario di Sant’Anna di Vinadio. Dopo aver parcheggiato nei pressi del masso dell’Apparizione (più in alto del santuario), si prende la mulattiera che sale al lago di Sant’Anna (quella per il passo Tesina), aggirandolo sulla sponda dx idrografica. Da qui si iniziano a vedere alcuni massi già recensiti nella guida Boulderdoc, tra cui molto interessante quello enorme in mezzo al prato, con passaggi davvero degni di nota. L’area “nuova” si trova alle spalle, nella pietraia alla base delle pareti sovrastanti, contare 20-30 minuti dalla macchina.

Masso Pilgrimage salendo sulla strada carrozzabile verso il santuario, poco oltre il bivio della strada per san Bernolfo (circa 4km a monte), sul lato opposto del torrente risulta ben visibile la sua pronunciata prua.

INFORMAZIONI:
l’area in oggetto, già valorizzata sicuramente negli anni 90 almeno nei massi e nelle linee più evidenti, si trova ad una quota superiore ai 2000 m. per cui è ideale nelle stagioni estive o in autunno non troppo avanzato (maggior aderenza ma freddo, tanto!). Oltre ai massi della già citata guida Boulderdoc (consigliatissimi!), si è avviata un’opera di pulizia, risistemazione delle cadute (per quanto possibile, siamo su una pietraia) e segnalazione dei passaggi saliti anche sulla zona al di sopra del pratone (prossimamente con triangoli indicanti la partenza). Il luogo è tranquillissimo (e tale deve rimanere), molto panoramico, la roccia super e i passaggi, oltreché a nostro parere davvero belli, richiedono spesso “testa”, dato che si va ad altezze non proprio da boulder classico. Questo, unitamente al fatto che la base spesso è pietrosa, fa si che 2/3 pad e qualche spotter siano caldamente consigliati (su alcune placche si arriva ai 6/7 metri!).
Inoltre si è scelto di non gradare (salvo che sui massi già recensiti su BD), per cui troverete il passaggio facile, sovente placche alte, e il duro, e l’arrampicata si svolge spesso su muri più o meno strapiombanti su tacche, svase e tante rovesce!
Si segnala la stupenda prua del masso Pilgrimage, il quale consente di arrampicare in stagioni più intermedie e che per ora propone delle linee “aliene” (la più facile “ la domenica delle salme” in piedi ha già il suo perché e percorre tutto lo spigolo di dx) oltreché placche alte; unico inconveniente è l’attraversamento del torrente che può risultare difficile, soprattutto a stagione appena iniziata.
E ancora una volta: NON SCAVATE E NON MODIFICATE I PASSAGGI CHE TANTI HANNO SUDATO A FARE. PULITE SEMPRE I MASSI E FATE IN MODO CHE CHI VIENE DOPO TROVI UNA SITUAZIONE OTTIMALE ED UN AMBIENTE PULITO!.

I MASSI “Nuova Area”

L’area si trova a monte dei due grossi blocchi siti nel pratone e recensiti da BD. Arrivando dal pratone il primo masso che s’incontra sulla sx della pietraia é il masso 1, dove, nel muro sul lato opposto al pratone, son state pulite le seguenti linee:


Masso 1 - Lato A



1)“giudizio universale” SIT - bellissima, stampiombante di spallate e rovesce con uscita aleatoria
2) “fiume sotterraneo” SIT - gran allungo
3) “totem” SIT - sparata iniziale su piatte assolutamente da non sottovalutare

Sul retro dello stesso masso da dx a sx troviamo:

11) “battistero” SIT - spigolo facile
12) “ama il prossimo tuo come te stesso” - vedi 13
13) “la menzogna” - placche facili ma molto alte e con cadute davvero brutte (assolutamente vietato cadere!)

Masso 1 - Lato B


Di fronte al masso 1 - a monte - troviamo il masso 2, che propone in senso orario:


4) “missione in africa” SIT - facile, atletico con un allungo nel ristabilimento
5) “Gioacchino” SIT - buone prese, da non sottovalutate l’uscita
6) “lucifero” SIT - partenza dura e sparata su piatti
7) “domini” SIT - stessa partenza dell’8 e 9, poi diagonale a dx ed uscita in 6
8) variante diretta del passaggio (9) SIT  - progetto
9) “l’incrocio di lorenzo” SIT - passaggio molto tecnico, inizialmente su tacche discrete con uscita su piatti molto aleatoria

Masso 2 - Lato C



Masso 2 - Lato B


Masso 2 - Lato A




Di fianco c’è il masso 3, col suo aspetto da Piccolo Cervino

10) “croce di vetta” – facile con buone prese per le mani, ma delicato per i piedi

Masso 3



Masso Pilgrimage
MASSO PILGRIMAGE

Per quanto riguarda invece il masso pilgrimage per ora è stata pulita “la domenica delle salme”, spigolo meraviglioso con uscita letale (eventualmente per ora si consiglia l’uscita dalla ronchia che si trova a quasi 3 metri); nella parte centrale molte linee, tutte iperdure, aspettano di essere spazzolate e il lavoro alla base è ancora in fase iniziale, come sul retro del masso stesso, per cui si prospetta un autunno caldo!

NO GRADES NO FAKES!


www.montagnapertutti.it by carlogozzi©2006-08
politica della privacy

Valid HTML 4.01 Transitional CSS Valido!