italiano italiano english english
titolo: la montagna per tutti
Terminologia || Nodi || Corso Roccia ||

Ricerca nel sito:


 

PARLIAMO DI:
CORSI:







CORSO DI ROCCIA
Tecniche di arrampicata: gli arti superiori

In linea generale si può affermare che un appoggio può essere anche un appiglio ma non viceversa. Gli appigli possono essere:
  • a trazione: la mano, posta più in alto rispetto al resto del corpo, aiuta la progressione tirando verso l'alto;
  • a spinta: la mano è posta più in basso rispetto al corpo e, generalmente con il palmo, aiuta la progressione spingendo dal basso verso l'alto.
appiglio in trazione appiglio a spinta
Appiglio in trazione: la mano "prende" l'appiglio, che può anche essere costituito da una fessura o un incastro della roccia, facendo sforzo di trazione per "tirare" il corpo. Appiglio in spinta: la mano preme sulla superficie rocciosa (sfruttando anche l'attrito tra mano e roccia), "spingendo" il corpo.


Le strutture rocciose offrono una varietà infinita di appigli che spesso, per poter essere sfuttati, richiedono allenamento e preparazione specifica, soprattutto quando per la loro conformazione richiedono molta forza nelle dita.

Tra le varie tipologie di appigli i più utilizzati sono quelli orizzontali, verticali ed obliqui, rovesci (quando uno spuntone di roccia è inclinato verso il basso e si sfruttano facendo trazione dal basso verso l'alto), ad incastro (a seconda della larghezza della fessura possiamo incastrare le dita, la mano o il pugno). L'importante è cercare gli appigli più comodi rispetto alla linea di salita piuttosto che per la conformazione: spesso gli appigli più invitanti e marcati sono distanti e in posizione tale da richiedere movimenti faticosi.



www.montagnapertutti.it by carlogozzi©2006-08
politica della privacy

Valid HTML 4.01 Transitional CSS Valido!